Carla Marinelli

Credo che l’arte sia qualcosa di molto concreto, legato all’azione.

Tutti siamo artisti quando osserviamo qualcosa per conoscerlo, cerchiamo di capirlo e lo contaminiamo con la nostra azione. Un’azione guidata dal nostro sguardo attento e che allo stesso tempo guida il nostro pensiero. Un’azione che trasforma e contamina ciò che guardiamo e noi stessi.

A tutto il gruppo del Camaleonte devo la consapevolezza dei tempi richiesti da un’azione che metta in gioco se stessi, della bellezza di questo gioco che ricomincia ogni volta che si agisce e che ogni volta cambia, e del valore aggiunto di giocarlo insieme in un clima di reciproca fiducia.

Qui la mia azione è disegnare. Disegnando qualcosa la mia mano insegna alla mia mente a vedere le specificità di quel qualcosa, che da quel momento non è più estraneo a me e può assumere un ruolo in una storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *