La dolce attesa di opere da Arte & Natura

campus estivo 2017 ilcamaleontearte

Forse siamo ancora solo nei pensieri di alcuni, ma già ci sentiamo vive e presenti.

Sappiamo che nasceremo tra il 29 e il 30 luglio prossimi in località Castelletta.

Avremo qualcosa di ciascun genitore, ma non gli apparterremo completamente, avremo identità tutte nostre, testimonianze dei loro incontri e innamoramenti!

Alcuni arriveranno a Castelletta in macchina, ognuno con il suo carico di speranze e frustrazioni. I loro “innamorati”, invece, sono già lì con il loro bagaglio di ossigeno e di verità.

Non sappiamo ancora come si incroceranno i nostri genitori, ma sicuramente non saremo né di carne né di roccia. Non di legno, né d’erba. Non di mattoni, né di aria. Non di terra, né di cielo con il sole, la luna e le stelle. Non abbaieremo, né cinguetteremo, né parleremo. Non rideremo, non piangeremo, non dormiremo. Non mangeremo, ma neppure staremo in silenzio.

Eppure se analizzerete il nostro DNA troverete tutto questo tra la grafite, l’inchiostro, la polvere di gessetto, i pigmenti colorati, l’acqua, la carta, l’olio, la tela, e perfino nell’argilla, insieme forse anche a un po’ di sudore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *